Info

Proloco di Greccio:

+39 0746.753883

Piazza Roma, 11
Greccio

prolocogreccio@tiscali.it

Cattedra di

San Francesco

"Sulla pietra che sorregge questo piccolo altare S. Francesco d'Assisi, araldo di Cristo, esortò il popolo di Greccio a fuggire il vizio che genera pene e a seguire la virtù che conduce alla gloria." Queste son le parole scolpite sull'altarino della cattedra sulla quale San Francesco si sedeva per i suoi sermoni al popolo di Greccio.

Come tanti altri borghi del 1200, Greccio viveva di commerci, in particolari quelli della lana e delle stoffe, che viaggiavano lungo le grandi vie commerciali d'Europa fino ai grandi mercati di Champagne e Bourgogne. Da questa cattedra San Francesco predicava quello di cui la sua vita fu esempio: la rinuncia del materialismo.

Il medioevo non fu il periodo buio che molti credono, fu un periodo di grandi scoperte e progressi, sia sociali che tecnici. Nel XIIIesimo secolo le città e cittadine erano in piena espansione ed all'agricoltura si sostituì il commercio come pilastro dell'economia. Ma questo comportò anche una maggiore attenziona ai beni materiali, sfuggendo i modelli astratti dell'ideologia bizantina. Anche la religione stava diventando materialista, non per corruzione, non per avidità, ma perché ad un popolo materialista serviva un messaggio tangibile, visibile.

San Francesco rappresentò il contrappeso a questa tendenza. Da giovane era un ragazzo del suo tempo, figlio di un grande commerciante di lana di Assisi, San Francesco viveva con aspirazioni di nobiltà e come tutti i ragazzi del suo tempo, le armi erano la via per somigliare ai nobili feudatari. Ma dopo la cocente sconfitta che subì e la prigionia, le aspirazioni del futuro San Francesco furono infrante. Il dubbio si insinuò nella sua mente e incominciò a pensare controcorrente. La povertà sarebbe stata la sua aspirazione, perché solo con la rinuncia ai beni materiali si poteva accedere alla spiritualità e quindi a Dio.

Questa piccola cattedra è una testimonianza tangibile di questo aspetto fondamentale della filosofia francescana. Immerso le fiorente borgo medievale, questa piccola cappella ci ricorda sempre di non perdere di vista la salute del nostro spirito.

Designed by Bottega Vaquier

DSC_0301