1/1

Monte San Giovanni

in Sabina

Monte San Giovanni in Sabina è un piccolo borgo arroccato su un costone dei Monti Sabini, caratterizzato da vicoli e viuzze fino alla torre dell’antico castello. La storia del paese è fortemente legata alla Via del Tancia - dal monte che domina questo territorio - percorsa per secoli da mercanti e viandanti.

In un angolo di Appennini dalla natura selvaggia e aspre pareti a strapiombo, circondato da boschi e vigneti sorge Monte San Giovanni in Sabina, un piccolo borgo presso il Monte Tancia, da cui si gode di una meravigliosa vista sulla Piana Reatina e la Valle del Tevere fino ai Monti Terminillo e Soratte.

 

Il Monte Tancia rappresenta una zona di grande interesse faunistico ed archeologico, e le escursioni lungo la Via del Tancia, con partenza dalla medievale Osteria omonima, sono una tappa quasi obbligata per i visitatori, che possono recarsi alla Grotta di San Michele Arcangelo o ritracciare il percorso di antichi mercanti e pellegrini sul confine tra Roma e il Ducato longobardo di Spoleto.

 

Monte San Giovanni appare per la prima volta in un contratto di vendita del 1240, quando Giovanna de Radolfis, ultima discendente della consorteria dei Camponeschi, vendette a Napoleone Orsini il castello di Monte San Giovanni insieme ad altri possedimenti. Questo castello divenne nel tempo il centro principale degli Orsini, che ne restarono proprietari fino al Seicento, quando passò alla Chiesa.

 

Intorno al castello si venne a costituire un vero e proprio borgo, e Monte San Giovanni conserva ancora oggi l’antica struttura, con gli stretti vicoli caratteristici, i resti delle mura, la porta-torre da cui si accede al paese e il vecchio mulino della Mola, mosso dalle acque del torrente Canera. Ancora visibile, inoltre, è il mastio dell’antico castello, una robusta torre quadrangolare.

 

Al periodo medievale risale anche la Chiesa di San Sebastiano, del 1182, con la sua Madonna quattrocentesca detta “Madonna del Latte”. Particolarmente interessanti sono i dipinti conservati all’interno della Chiesa di San Giovanni Evangelista, sorta di fronte alla torre sui resti dell’antica rocca.

 

Nel Palazzo Comunale, invece, sono esposte tredici tele attribuite a Giulio Bianchi, pittore reatino del Seicento seguace di Caravaggio, che rappresentano Gesù e i dodici apostoli.


Monte San Giovanni, infine, è rinomato per la ricetta dei “maccheroni a fezze” – deliziosa pasta acqua e farina celebrata in sagra ad agosto – e per la sua Società Filarmonica che, fondata nel 1890, vanta più di un secolo di ininterrotta attività, accompagnando feste e manifestazioni sia locali che internazionali con un vasto repertorio di qualità.

Da vedere

DSC_0670.JPG

Monte Tancia

Capture d’écran (14).png

Grotta di

San Michele

DSC_0682.JPG

Chiese

Dormire

Fienile d'Orazio

Agriturismo nel Comune di Monte San Giovanni. Per gli amanti di trekking il proprietario è un appassionato. Inoltre l'agriturismo offre attività per i bambini, in particolare con la fattoria didattica.

Tel: 0765 333233

Osteria del Tancia

Se volete dormire nell'antica osteria medievale della via del Tancia, questo è l'ostello aperto al suo interno dopo una attenta ristrutturazione.

Tel: 0765 333330

Mangiare

Fienile d'Orazio

Agriturismo nel Comune di Monte San Giovanni. Prodotti biologici coltivati e cucinati dai proprietari.

Tel: 0765 333233

Info

Comune di Monte San Giovanni in Sabina:

+39 0765 333312

Viale Regina Margherita, 2

Monte San Giovanni in Sabina

comunemsg@tiscalinet.it

In autobus: 

Consultare il sito web delle Autolinee Cotral per gli orari delle corse da Roma per Rieti e da Rieti per Monte San Giovanni in Sabina: www.cotralspa.it.

In treno: 

Rieti si trova sulla tratta Terni-Sulmona. Consultare il sito web delle Ferrovie dello Stato per gli orari dei treni: www.trenitalia.com. L'autostazione Cotral è poi situata appena fuori la stazione.

 

Designed by Bottega Vaquier