Pro Loco di Contigliano:

Piazza degli Eroi, 5

Contigliano
prolococontigliano@tiscali.it

Info

San Lorenzo

in Quintiliano

Lasciati Contigliano e i ruderi della Chiesa di San Giovanni, presso i quali si gode di un suggestivo panorama sulla Conca Reatina nella zona a nord del paese, si incontrano in aperta campagna quelli del più antico edificio della zona: la vecchia Chiesa di San Lorenzo.

 

L’antica Chiesa di San Lorenzo in Quintiliano, costruita dai cistercensi nel XII secolo sui resti della villa romana, appare oggi come una piccola Tintern Abbey in miniatura, un fragile edificio in pietra che ha però saputo resistere con tenacia ai secoli e all’incuria degli abitanti, che la abbandonarono dopo poco più di un secolo per edificare dentro la rocca di Contigliano la grande Collegiata di San Michele Arcangelo.

 

La chiesa, riaperta solo nel 2014 dopo un attento restauro e ormai priva di un tetto, mantiene il fonte battesimale, l’altare e il piccolo campanile, rigorosamente in pietra al pari delle robuste mura.

 

L’edificio rappresenta un classico esempio di rustica chiesetta bassomedievale del centro Italia, e ricorda infatti anche la Chiesa di Maria Mozzapiedi a Morro Reatino, con la porta ad architrave e il foro per la campana. È situata su un colle verdeggiante sulla valle del torrente Canera, le montagne che si perdono all’orizzonte e gli astri che sorgono e tramontano alle sue spalle.


Un tempo il polo d’aggregazione più importante della zona, la notte di San Lorenzo, il 10 agosto, vi si svolgeva nei pressi una grande fiera annuale di bestiame alla quale partecipavano genti che provenivano da ogni parte della Sabina. Questa fiera, tra le più antiche della provincia di Rieti, è stata reinstituita e comprende oggi anche oggetti di vario tipo e prelibatezze gastronomiche.

Designed by Bottega Vaquier